giovedì 19 aprile 2012

Pirogassificatore: Rossi senza decenza. In conferenza stampa come sponsor della NSE

 “Ci attendevamo grosse novità dal governatore Rossi dato che ha convocato una conferenza stampa sulla vicenda del pirogassificatore. Ma a quanto pare niente di nuovo è emerso, se non che ha definitivamente calato la maschera: ha convocato una conferenza stampa insieme all'impresa privata, dimenticandosi che rappresenta un'Istituzione e non una cordata politico-economica. Dietro questo scivolone di stile il nervosismo e la paura di non riuscire a difendere l’intreccio del business rosso dei rifiuti”.
Così il consigliere regionale del PdL Giovanni Donzelli a commento delle dichiarazioni rese questo pomeriggio dal presidente della Giunta regionale Enrico Rossi insieme ai vertici dell'NSE Industry in merito al progetto di realizzazione di un pirogassificatore nel comune di Castelfranco di Sotto (Pisa), a pochi giorni di distanza dalla contestazione subita ad opera dei comitati e dei cittadini che si oppongono all’impianto.


“Avrà le sue buone ragioni, il presidente Rossi, se insiste nel difendere un progetto che riscuote un parere negativo da parte della cittadinanza – come dimostra l’esito del processo par
tecipativo, peraltro pagato con soldi pubblici –, da parte dei Comuni della zona e dell’amministrazione provinciale. Senza dimenticare la sospensiva dichiarata dal Tar. Da un politico così attento alle dinamiche sociali ci saremmo aspettati cautela e maggior considerazione delle opinioni pubbliche, e invece Rossi prosegue indefesso e a tratti rabbioso nella difesa del progetto del pirogassificatore. Per capire il motivo di tanta ostinazione, forse è necessario dare un occhio alla compagine societaria della NSE, la società che ha ideato l'impianto. Tra i soci: una famiglia che ha espresso per anni il sindaco (ovviamente ex PCI) di un comune della zona, il portavoce di Unicoop Firenze, un finanziere milanese sponsor di Pisapia, una società con sede in Lussemburgo (e poi ci fanno la morale sull’evasione fiscale) e la stessa Regione tramite Fiditoscana. Responsabile dei rapporti con le Istituzioni della NSE, Agostino Fragai, ex assessore collega di Rossi nella precedente Giunta Martini”, prosegue il consigliere regionale del PdL.
“Ricordo al Governatore che le Istituzioni dovrebbero creare le condizioni per lo sviluppo economico di tutte le aziende, ma poi essere terze nella verifica delle autorizzazioni e neutrali nella ovvia concorrenza tra i soggetti privati. Stupisce vedere in prima persona Rossi che non solo convoca una conferenza stampa per difendere le scelte autorizzative della Regione, ma nella stessa conferenza stampa si offre pure come sponsor della singola azienda e della iniziativa imprenditoriale sedendosi al tavolo con i soggetti privati coinvolti. Senza più nemmeno la decenza di mantenere il rispetto della Istituzione che rappresenta. Serve a poco trincerarsi dietro la necessità di non bloccare occasioni di sviluppo per la nostra regione. Ci piacerebbe vedere la stessa pervicacia nel sostenere ogni piccola e media impresa toscana, non solo quelle in cui sono coinvolti gli amici di cordata politica”, conclude Donzelli.