lunedì 2 luglio 2012

Aderisco alla No-stop per l'elezione diretta del Presidente della Repubblica

Domani parteciperò alla no-stop al Pantheon a Roma per chiedere l'elezione diretta del Presidente della Repubblica. Aderisco con entusiasmo all'appello lanciato dagli studenti di Azione Universitaria che da domani monteranno ad oltranza una tenda in piazza per sostenere la riforma istituzionale.
Con queste regole l'Italia non si governa. Chiunque vinca le prossime elezioni, avrà bisogno dei poteri necessari per governare in un tempo di crisi e per assicurare la stabilità che permette di fare le riforme
strutturali necessarie per superare la crisi in Italia.
Il ruolo del Presidente della Repubblica è sempre meno limitato alla rappresentanza o alla garanzia e di fatto invece è sempre più attivamente al centro di equilibri e sviluppi politici.

Per questo il successore di Napolitano deve essere scelto direttamente dai cittadini. Per voltare pagina in Italia è necessario che tutti i rappresentanti siano scelti direttamente dal popolo. Dai singoli parlamentari al Presidente della Repubblica.