venerdì 26 ottobre 2012

Dormitorio Rom in Lungarno del tempio

A pochi passi da Piazza Santa Croce e da Ponte Vecchio nei giardini che costeggiano Lungarno del Tempio un gruppo di Rom si è insediato abusivamente: materassi, sporcizia, residui di cibo ed odori nauseabondi sono la nuova cornice dell'area dell'ex Kontiki accanto ai giardini Caponnetto.
Nell'area ho svolto stamani un sopralluogo  insieme ai Consiglieri di Quartiere Iacopo Bellesi(Q2), Giovanni Gandolfo(Q3) e Matteo Fanelli(Q4). Una struttura coperta nata come bocciodromo da qualche settimana è stata occupata da 5 famiglie che usano come latrina a cielo aperto anche gli annessi edifici.  
Gli occupanti hanno invaso l'area con materassi, reti, sporcizia e una cucina da campo con tanto di griglia da barbecue. Questa situazione è stata segnalata anche alla Polizia Municipale ma non sono ancora intervenuti.


Oltre a dormirci ci fanno anche i loro bisogni (il tutto a pochi metri dai giochi dei bambini). Le donne durante il giorno sarebbero state avvistate a chiedere l'elemosina ai semafori e la sera ci sarebbe uno strano giro di prostituzione e droga.
La situazione è insostenibile. Le persone che abitano nella zona e i frequentatori del parco hanno paura e sono schifati dal degrado e dall'odore putrido di escrementi umani che si respira. Ma il timore maggiore restano i furti e/o le aggressioni. Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un aumento esponenziale di situazioni di questo genere nel Comune di Firenze, il problema più graveè che dal 9 Luglio 2012-data in cui è stato smantellato il campo Rom dell'Olmatello- le persone che abitavano all'interno del campo si spostano continuamente alla ricerca di una sistemazione. Il sindaco Renzi non ha pensato di risolvere il problema alla radice trovando una sistemazione per gli ex-abitanti del campo ma si è limitato a smantellarlo senza ulteriori controlli verso gli abitanti dello stesso, dimostrando per l'ennesima volta che il suo unico interesse è il gesto mediaticamente eclatante.