martedì 23 aprile 2013

In Palazzo Vecchio brutta collusione tra il dirigente Dreoni e la Quadra

Un dirigente del Comune, l'ingegner Alessandro Dreoni offriva in segreto i suoi servizi professionali a Quadra S.r.l, mentre in Palazzo vecchio esaminava e contribuiva ad approvare anche i progetti della stessa Quadra.  Questo quanto emerge dalle udienze del processo in corso, ed il 'bello' è che l'ingegnere è tuttora al suo posto a Palazzo Vecchio.
Non solo. Dreoni ha anche avuto i servizi gratuiti di Quadra per il progetto di ristrutturazione di due case, la sua e quella della compagna.


PRATICA N. 5375/2005 Presentata il 05/10/2005
Protocollo:53657 / 2005
Oggetto:DIA
Ubicazione lavori:Via Tito Speri,  n. 14
Intestatario:ALESSANDRO DREONI
Progettista:GEOM. ALBERTO VINATTIERI
Provvedimento:
Inizio lavori:14/11/2005
Fine lavori:16/06/2006
Genio Civile N.:120094
Data Genio Civile:07/10/2005
Responsabile
Procedimento
:
SILVERII Pasquale Paolo


A quei tempi Dreoni era il superiore di Vinattieri, il geometra part time di Palazzo Vecchio che aveva fondato insieme a Alberto Formigli, prima presidente della commissione urbanistica e poi capogruppo del PD, la Quadra s.r.l.

Adesso, coloro – e parliamo di consiglieri del PD eletti in questo mandato – che garantivano della trasparenza dell'iter del project della Costoli, il cui progetto era stato affidato guarda caso a Quadra ed esaminato dallo stesso Dreoni, dopo aver deriso le nostre richieste di chiarimenti in commissione, devono delle spiegazioni a me e a Francesco Torselli

I fatti risalgono agli anni compresi tra il 2003 e il 2006, e in un comunicato del 18 dicembre 2009 io e Torselli ricostruiamo un po' i fatti. Eravamo durante i lavori della commissione di indagine su Quadra e sollevavamo corposi dubbi sulla correttezza di quell'aggiudicazione a SPT Holding (tra i cui soci spiccavano anche proprio Vinattieri e Formigli) dei lavori per la costruzione di una piscina di preriscaldamento, nuovi spogliatoi e un'area ristoro alla Costoli, lavori che si avvalsero di un progetto di Quadra. Dubbi che ci venivano "tecnicamente"smontati proprio da Dreoni.

Sulla vicenda Torselli ha presentato un'interrogazione. Ci aspettiamo che il sindaco Renzi risponda. È gravissimo che un dirigente che ha avuto questi comportamenti sia stato ritenuto degno della sua fiducia da luglio 2009 ad oggi.

Non siamo a questo punto nemmeno sicuri che si l'unico dirigente e/o dipendente del Comune che usasse la Quadra come occasione di lavoretti extra-Palazzo.


Segue il testo dell'interrogazione presentata da Torselli
INTERROGAZIONE
Proponente: Francesco Torselli (FDI)
Oggetto: Eventuali rapporti di lavoro tra dipendenti comunali e società "Quadra Srl"
Il sottoscritto Consigliere Comunale,
- VISTO l'Art. N. 53 del D. Lgs. N. 165/2001;
- VISTO l'Art. N. 58 del D. Lgs. N. 29/1993;
- VISTO l'Art. N. 1 della Legge N. 662/1996;
- PRESO ATTO della Circolare Ministeriale N. 6 del 1997;
- CONSIDERATO che l'Ing. Alessandro Dreoni risulta essere un dipendente del Comune di Firenze, di stanza presso la Direzione Servizi Tecnici ed in particolare presso il Servizio di Supporto Tecnico ai Quartieri ed agli Impianti Sportivi;
INTERROGA IL SINDACO
1) Per sapere da quanto tempo risulta in essere il rapporto di lavoro tra il Comune di Firenze e l'Ing. Dreoni e quali mansioni ed incarichi egli ha ricoperto dalla data della sua assunzione ad oggi;
2) Per sapere se è mai intercorso, nel lasso di tempo richiesto al punto precedente, un rapporto lavorativo, retribuito o no, tra l'Ing. Dreoni e la società "Quadra Srl" ("Quadra Progetti Srl");
3) Per sapere se la società "Quadra Srl" ("Quadra Progetti Srl") ha mai svolto, nel lasso di tempo richiesto al punto N. 1, lavori per conto dell'Ing. Dreoni o di suoi congiunti;
4) Per sapere se l'Ing. Dreoni ha mai valutato, svolgendo una delle mansioni a lui richiesta dal Comune di Firenze, progetti presentati al medesimo ente da "Quadra Srl" ("Quadra Progetti Srl").