venerdì 14 giugno 2013

Via Torre degli agli: "Degrado, abbandono, sporcizia e prostituzione" Sopralluogo di Fratelli d'Italia insieme al comitato di Novoli

Case popolari abbandonate, a forte rischio di occupazione abusiva, residenti esasperati.

 I cittadini "Basta prostituzione, sporcizia e degrado, non ne possiamo più "

Oggi intorno alle ore 11 del mattino un folto gruppo di residenti riuniti nel Comitato di Novoli accompagnati da alcuni esponenti di Fratelli dItalia, tra cui il Consigliere Regionale Giovanni Donzelli, i Consiglieri di Quartiere Chiara Moretti, Leonardo Niosi, Alessandra Bressan, Fanelli e Gandolfo, hanno denunciato il pericoloso stato di Via Torre degli agli.

"Il comune deve provvedere subito a demolire le vecchie case popolari scongiurando il richio di occupazioni e riqualificare questa zona che è rimasta per troppo tempo nel dimenticatoio." Così commentava Giovanni Donzelli mentre visitava i 4 complessi ERP liberati dopo il pericolo crollo evidenziato e denunciato nel 2010 sempre dal Comitato Novoli e dallo stesso Giovanni Donzelli.


Scarpe, cartacce, profilattici, vecchi mobili sfondati e immondizia. Questo è lo squallido scenario che si presenta agli occhi di chi fa due passi in via Torre degli Agli e Via Giardini della Bizzarria tra i 64 appartamenti disabitati e lasciati in stato di abbandono e i numerosi complessi ancora densamente popolati.

 "Il rischio è che questi palazzi vengano occupati abusivamente come era già accaduto in questa zona" - commenta preoccupato Carmelo Marchese, rappresentante del Comitato Novoli- "In più dalle cantine aperte escono ratti e cattivi odori, anche la sicurezza igienica è venuta meno"

"La prostituzione è all'ordine del giorno – Commenta il Capogruppo FdI al Quartiere 5 Chiara Moretti mostrando un vero e proprio tappeto di oltre 50 preservativi usati abbandonati ai bordi delle strada- per non parlare della sporcizia e l'incuria nei Giardini e aiuole. Gli alberi hanno pesanti rami secchi pronti a cadere su macchine e cittadini senza che nessuno intervenga"

"Quando piove -spiegano i cittadini- si allaga tutto. Le fognature non sono curate e in alcuni casi sono completamente otturate" 
"I lavori nel piazzale del mercato sono stati eseguiti male- spiega un venditore ambulante- Hanno fatto il piazzale in discesa per far defluire l'acqua ma il tombino è in cima alla salita non in fondo alla discesa con la conseguenza che quando piove il mio banco finisce sott'acqua e i cittadini si devono bagnare per venire al mercato"

"Firenze non merita di essere abbandonata all'incuria, all'incapacità e al degrado in questo modo. Se non abbattono subito questi 4 palazzoni qui la situazione rischia di essere esplosiva" ripetono sconfortati i cittadini insieme a Donzelli e gli altri esponenti di Fratelli d'Italia