martedì 9 luglio 2013

Rom e criminalità alla Stazione di Santa Maria Novella: chiusi i sottopassaggi

In pieno giorno la stazione centrale di Firenze è talmente ostaggio di Rom e degrado che sono da mesi chiusi i sottopassaggi dei binari. Chi volesse prendere una coincidenza si trova la strada sbarrata. La chiusura dei sottopassi invasi dai criminali è una resa al degrado inaccettabile. Presenti all'iniziativa tra gli altri il Consigliere di Quartiere Matteo Fanelli, ideatore dell’iniziativa, i Consiglieri Regionali Paolo Marcheschi e Marina Staccioli insieme ad altri Consiglieri di Quartiere come Giovanni Gandolfo e Chiara Moretti.

Con l’occasione è stato distribuito anche un volantino, molto apprezzato
Si legge, ancora, nel volantino - Ci scusiamo con chi credeva di arrivare nella “Culla del Rinascimento” ma a causa dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco Renzi, qui potete trovare soltanto degrado, sporcizia, vagabondaggio ed accattonaggio! Stiamo lavorando per restituire dignità, decoro e onore alla nostra Firenze.
da chi transitava in stazione dal titolo inequivocabile “Benvenuti a Firenze con la scritta Firenze cancellata e sostituita da Degradopoli”.