venerdì 20 settembre 2013

Famiglia: Fratelli d’Italia chiede una legge contro la mammofobia e la babbofobia.

In merito alla proposta di cancellare da tutti i documenti ufficiali i termini di ‘madre’ e ‘padre’, rilanciata dal Ministro Cecile Kyenge, insieme ai colleghi Marcheschi e Staccioli abbiamo presentato una mozione ad hoc “per impegnare la Giunta Regionale ad attivarsi presso il Governo nazionale affinché venga quanto prima presentata una proposta di legge a tutela dei ruoli di padre e madre”.
Sulla scia di quanto dichiaratoieridalla stessa Giorgia Meloni, anche in Toscana riteniamo fondamentale tutelare gli italiani da proposte insensate e, a nostro avviso, assolutamente pericolose, come quella avanzata dall’assessore ai diritti civili del Comune di Venezia, appoggiata dalComune di Bologna ed avallata a livello nazionale dallo stesso Ministro Kyenge. E’ assurdo anche solo pensare che i termini ‘madre e padre’, alla base da sempre della nostra società civile, possano essere messi in discussione perché ritenuti offensivi e discriminanti verso le coppie omosessuali. Per questo abbiamo presentato una mozione in Consiglio Regionale affinché la Giunta e tutta l’assemblea prenda posizione contro la mammofobia e la babbofobia.