giovedì 12 dicembre 2013

Firenze: Donzelli,Marcheschi e Torselli (FDI) "Lungo via Pistoiese peggio di un barrio venezuelano"

Firenze: Donzelli,Marcheschi e Torselli (FDI) "Lungo via Pistoiese peggio di un barrio venezuelano" 

Sopralluogo odierno a Ex Gover e Largo del Ranocchietto

"A pochi metri da via Pistoiese, in fondo a via del Pesciolino dietro l'asilo e il parco giochi per bambini sorge l'Ex Gover, un'area di 14mila metri quadri completamente degradata, abitata da sbandati e clandestini. Baraccopoli abusive, vere e proprie montagne di rifiuti, sporcizia, veicoli abbandonati, distese di feci e altri resti organici. Gli odori nauseabondi sono distinguibili fin dalle civili abitazioni dei residenti della zona esasperati e preoccupati." Racconta Giovanni Donzelli capogruppo in Regione di Fratelli d'Italia insieme ai colleghi di Partito Paolo Marcheschi e Francesco Torselli dopo il sopralluogo di oggi organizzato con la stampa dal movimento guidato a livello nazionale da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa.
Giovanni Donzelli ha anche pubblicato su Facebook un lungo servizio fotografico esplicativo del degrado incontrato.
"I cittadini ci hanno raccontato che quasi due anni fa venne Renzi e rassicurò tutti che se ne sarebbe occupato e che entro poco tempo avrebbe trasformato l'area in un luogo verde per famiglie con abitazioni a prezzo calmierato, panchine per anziani, qualche negozietto e luoghi di aggregazione.- racconta Donzelli- Dopo 20 mesi il degrado è solo aumentato."
"Invece di raccontare favole e disegnare scenari da favola, sarebbe meglio finchè non viene presentato un piano di recupero dell'area, buttare giù tutto e lasciare una distesa di terra ed erba." Spiegano Donzelli, Marcheschi e Torselli.

"Basta attraversare Via Pistoiese e raggiungere Largo del Ranocchietto per trovarsi di fronte ad un ex-azienda cinese ora occupata da rumeni senza dimora.
Si tratta di dieci famiglie, anche con bimbi piccoli, uscite dall'occupazione di Poggio Secco. Un altro esempio del fallimento completo dell'amministrazione comunale. Qui ha fallito sia l'accoglienza che la legalità. La sinistra con il tipico pericoloso buonismo ha permesso a tutti di venire qui promettendo servizi e diritti, salvo poi lasciar girare questi disperati come pacchi da un'occupazione all'altra tra materassi vecchi, sporcizia, freddo e condizioni igienico sanitarie precarie."
"Una volta tollerate queste occupazioni abusive, da pochi nuclei diventano incontrollabili, con la moltiplicazione degli occupanti le difficoltà, le risse tra etnie e i fiorentini residenti vicino giustamente allarmati e arrabbiati" Prosegue Donzelli
"Il Comune da anni rinuncia a risolvere l'emergenza abitativa e tollera le occupazioni abusive per mettersi una toppa sulla coscienza. Penalizzando così chi rispetta le leggi e lasciando chi occupa in condizioni incivili e nelle mani di racket poco trasparenti o di movimenti estremistici"