mercoledì 22 gennaio 2014

Creare un fondo regionale per le aziende in credito con le pubbliche amministrazioni

Quanti suicidi dobbiamo aspettarci per fare qualcosa? E' una domanda lecita a guardare i dati diffusi sull'analisi dei fallimenti relativa al quarto trimestre 2013 realizzata da Cribis D&B, la societa' del Gruppo Crif. La Toscana è al sesto posto in Italia per fallimentinegli ultimi cinque anni oltre quattromila aziende chiuse sono la fotografia del fallimento del sistema nazionale e toscano di sostegno al credito per l'impresa.

Non vorrei  che si aspettassero ulteriori morti innocenti di persone esasperate e messe in ginocchio dallo Stato italiano e da Equitalia. In molti casi le aziende falliscono  pur avendo molti crediti da incassare, anche dalle pubbliche amministrazioni, e per questo mi farò promotore di un'iniziativa in Regione Toscana per aiutare chi è in difficoltà.
La Regione Toscana si faccia garante proprio di questi casi creando un fondo economico da destinare a quelle aziende che non possono pagare le cartelle esattoriali proprio perchè sono in credito con lo Stato. Queste situazioni devono avere la prioritàbasta con i suicidi di Stato, basta con le morti per tasse"