mercoledì 12 febbraio 2014

Vandali sui treni regionali: Dati allarmanti, stabilire un protocollo sulla sicurezza

Dati allarmanti, Rossi disponga provvedimenti urgenti. La nota diffusa da Ferrovie dello Stato sugli atti di vandalismo che hanno colpito i treni regionali dall'inizio del 2014 ad oggi è preoccupante. 40 treni danneggiati per oltre 100.000 euro di danni, non possono passare inosservati di fronte a chi ogni giorno dovrebbe occuparsi dei trasporti toscani.
Potrebbe essere utile stabilire un protocollo con le forze dell'ordine e le polizie locali oppure l'installazione di videocamere di sorveglianza anche se di fronte alla fatiscenza di molti treni questo potrebbe realmente essere l'ultimo intervento da fare.

Se le ore e i soldi spesi per riparare i danni di questi incivili fossero investiti nel miglioramento dei servizi potremmo assistere ad uno spettacolo meno indecente di quello che si assiste quotidianamente sui treni regionali. Nessuno ad oggi ha fatto niente, Rossi è andato una volta sui treni pensando risolvere i problemi dei pendolari. Persone che per lavorare devono sorbirsi 'viaggi della speranza' con treni che quotidianamente vengono soppressi per gli atti vandalici che subiscono.






"Chi amministra - concludono - non può rimanere in silenzio a questa vergogna che colpisce quotidianamente migliaia di toscani"