giovedì 5 marzo 2015

Controllore ATAF picchiato alle Cure


Tornelli per far salire solo con il biglietto.

E' intollerabile che autisti e controllori siano costretti a lavorare col rischio di aggressioni e intimidazioni, come avvenuto ieri a Firenze in via Cuoco, alle Cure, e non più tardi di una settimana fa in val di Cornia. E' necessario arginare i violenti che non rispettano le regole e sono convinti di restare impuniti, risolvendo il problema a monte: a bordo deve salire solo chi ha il biglietto. 


Solidarietà al controllore aggredito a Firenze. I lavoratori sono indifesi ed è giusto che l'intervento delle forze dell'ordine sia affiancato da altri provvedimenti, a partire da maggiori controlli e da telecamere a circuito chiuso. Chiederemo in una mozione in Consiglio regionale che le aziende toscane di trasporto pubblico inseriscano tra i requisiti per accedere alle gare regionali alcuni standard di sicurezza come la blindatura degli abitacoli o la possibilità, magari tramite tornelli, di salire sul bus soltanto se provvisti di biglietto.