venerdì 13 marzo 2015

In toscana tasse comunali raddoppiate in 3 anni.

La sinistra non smentisce la sua attitudine a mettere le mani nelle tasche dei contribuenti, restituendo sotto forma di servizi una piccola parte di ciò che preleva con le tasse. I dati forniti dalla CISL parlano chiaro. Per compensare i tagli ai trasferimenti nazionali i comuni toscani hanno, in media, raddoppiato in tre anni le loro tasse. La ricerca conferma quindi che il ‘federalismo fiscale’ italiano si è tradotto in un incremento generalizzato di tasse per i cittadini e rende conclamata la necessità di una vera, profonda e seria riforma del fisco nel nostro Paese.

I Comuni della rossa Toscana chiedono molto in termini di tasse, ma all'alta pressione tributaria corrisponde spesso una bassa spesa sociale. Assurdo pensare che a Pietrasanta le tasse comunali arrivino a 1300 euro pro capite l'anno.