martedì 31 marzo 2015

Opg, la Regione manda i pazienti in strutture ancora non pronte.


FdI dopo il colpo di coda della giunta che ha scelto le sei residenze: Pur non di non fare figuracce sforando i termini, si rischia di mettere in pericolo sia gli ex detenuti che i degenti e il personale in servizio.  Pur di non fare figuracce lasciando scadere il termine del 31 marzo senza aver dato risposte, la Regione ha deciso di mandare gli ex detenuti dell'Opg di Montelupo in una serie di strutture che in alcuni casi non sono adeguate né talvolta dotate di personale ancora adeguatamente formato.


Abbiamo visto come all'Opg si siano ripetuti episodi drammatici, anche negli ultimi tempi, e ci chiediamo quali garanzie diano le residenze individuate per l'esecuzione della misura di sicurezza sanitaria. E' quanto denuncia il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia e candidato governatore Giovani Donzelli insieme ai consiglieri Marina Staccioli e Paolo Marcheschi. Una situazione del genere rischia di mettere in pericolo l'incolumità sia degli ex detenuti che degli altri degenti nelle strutture, per non parlare del personale in servizio. Una soluzione andava trovata, ma temiamo che l'assessore Luigi Marroni e la giunta abbiano voluto mettersi in mostra dando una risposta senza considerare il reale livello di avanzamento delle strutture necessarie a garantire sicurezza.