venerdì 13 marzo 2015

Poliziotto aggredito sul treno a Certaldo.

E' intollerabile che capotreni, controllori e poliziotti siano costretti a lavorare col rischio di aggressioni e intimidazioni, come avvenuto ieri sul treno a Certaldo. E' necessario arginare i violenti che non rispettano le regole e sono convinti di restare impuniti. I lavoratori sono indifesi e a maggior ragione non è pensabile chiudere o limitare l'attività della Polfer: il servizio andrebbe addirittura triplicato, per dare sicurezza a chi viaggia.