martedì 14 aprile 2015

I rom trasformano Scandicci in un letamaio e la politica resta indifferente.



Una situazione igienico-sanitaria drammatica che sta trasformando una fetta di Scandicci, peraltro a due passi dal centro, in un vero letamaio. L’occupazione dell’ex area CNR da parte di famiglie Rom continua a dare vita a una situazione di abusivismo e assoluto degrado che il Comune di Scandicci conosce ma tollera colpevolmente: così, però, le istituzioni dimostrano di non avere a cuore il territorio che amministrano. Sapevamo che l’area, di proprietà privata, era da tempo occupata abusivamente da un insediamento di Rom, ma non immaginavamo che vivessero in simili condizioni di degrado. È una vergogna, quale solidarietà possiamo mai mostrare verso persone che non hanno il minimo rispetto nemmeno per il territorio di cui hanno preso illegalmente possesso? Prima che la situazione precipiti, il Comune prenda provvedimenti a tutela dell’intera cittadina: troppo facile, continuare a girare la testa dall’altra parte. I cittadini di Scandicci sono stanchi di tollerare questa fastidiosa situazione che genera insicurezza in tutta la città. Le strutture che erano state sgomberate e murate l’anno scorso sono state nuovamente occupate qualche mese fa: assurdo che i Rom facciano vivere i bambini nella sporcizia in baracche fatiscenti.

IN ALLEGATO LE FOTO :