mercoledì 15 aprile 2015

Profughi: Toscana nel mirino, chiudiamo le porte.

La torre di Pisa nei video minatori dell'Isis: folle continuare ad accogliere.
Il fuoco della motovedetta libica finalizzato a recuperare il barcone che trasportava migranti in Italia dimostra a tutti gli effetti che l'Isis controlla le coste della Libia e quindi coordina direttamente l'invio di terroristi nel nostro paese. 
Dato che nei video di minaccia dell'Isis compare anche il simbolo della torre di Pisa, la Toscana non deve più accogliere un solo profugo nel suo territorio. In questo quadro continuare a dare ospitalità a queste persone è una vera e propria follia; Regione, comuni e prefetture fermino immediatamente gli arrivi che sottopongono i cittadini toscani ad un rischio incalcolabile. Gli amministratori che perseverano nel perseguire scelte del genere se ne assumono tutte le responsabilità.