sabato 16 maggio 2015

Abusivi e pericolo sanitario alle Piagge: serve un'ordinanza urgente per la bonifica.


Abusivi accampati nei rifiuti, gravi rischi sanitari. Periferie in balìa di fuorilegge.






Le amministrazioni lasciano le zone delle Piagge, di Quaracchi, Brozzi e Peretola nell'incuria totale, in balìa di abusivi che occupano immobili abbandonati in condizioni di totale insicurezza, sporcizia e degrado. Stamani abbiamo incontrato i cittadini che vivono nei dintorni e che non ne possono più: il Comune come prima cosa emetta un'ordinanza urgente per la bonifica del Casone di via dell'Osteria e l'area ex Gover di via del Pesciolino, oltre all'area di via dei Salci dove nei giorni scorsi è avvenuta una grave aggressione nei confronti di un cronista da parte di occupanti Rom, e rimetta il conto ai proprietari delle strutture. 

Sporcizia, rifiuti sparsi ovunque, accampamenti abusivi in condizione di pericolo igienico-sanitario è la situazione emersa all'immobile in via di realizzazione del "Casone", i cui lavori sono fermi, e all'ex Gover, fra Le Piagge e Quaracchi. Abbiamo parlato con alcune persone accampate in queste due aree che vivono abusivamente, probabilmente anche insieme a bambini, sfuggendo a qualsiasi normativa. Non è accettabile che le amministrazioni legittimino con il non-intervento delle vere e proprie terre di nessuno, senza alcun controllo. Una cittadina ci ha raccontato che nei giorni scorsi gli occupanti hanno persino bruciato i rifiuti al Casone, provocando una fitta e duratura coltre di fumo insalubre, respirato per ore da chi abita nelle vicinanze.
In più  a pochi metri da una di queste aree, l'ex Gover, c'è un asilo ed un giardino dove vengono a giocare i bambini, oltre ad un laghetto dove vengono gettati rifiuti. E' assurdo che la Regione faccia le pulci agli agricoltori mettendo dei paletti sullo sviluppo dei vigneti, mentre non muova un dito per eliminare questi veri e propri scempi ambientali e sanitari. Chiediamo sicurezza per gli abitanti del quartiere noi stiamo dalla parte dei cittadini perbene che pagano le tasse.