lunedì 6 luglio 2015

Cpl Concordia: "Rossi chiarisca su finanziamento da coop"

Il governatore Enrico Rossi dica una parola sul finanziamento ricevuto nella campagna elettorale del 2010 dalla cooperativa Cpl Concordia, finita al centro di un'indagine per camorra condotta dalla Procura di Napoli. Il sequestro di beni a danno di imprenditori arrestati nell'ambito dell'inchiesta su Cpl Concordia è di 53 milioni di euro.

A Rossi lasciamo il beneficio del dubbio: poteva certamente non sapere; ma ora faccia come Giorgia Meloni, che appena ha saputo di un finanziamento che Cpl Concordia aveva concesso ad un comitato che la sosteneva, ha girato i fondi al Centro Maddaloni di Scampia, che opera per la formazione e l'educazione nelle periferie partenopee. Un segnale chiaro, che non lascia spazio ad ambiguità e chiude a logiche poco trasparenti: perché il governatore Rossi non fa la stessa cosa? 
In ogni caso credo che venga vietata per legge la possibilità per un ente pubblico di affidare commesse alle cooperative che finanziano le campagne elettorali. Per questo abbiamo presentato una proposta di legge in questo senso, il primo atto depositato in assoluto della nuova legislatura toscana.