lunedì 20 luglio 2015

Toscana Energia: vergognosa occupazione di poltrone del Pd

Il Cda a maggioranza pubblica di Toscana Energia, società che si occupa della distribuzione del gas, ha eletto alla presidenza Federico Lovadina, socio in affari del tesoriere del Partito democratico Francesco Bonifazi.
Il Pd ha così letteralmente piazzato, attraverso la maggioranza dei comuni nell’assemblea dei soci di Toscana Energia, l’amichetto in affari di Francesco Bonifazi.

E' l’ennesimo caso che evidenzia la vergognosa occupazione di poltrone del Partito democratico in mano alla ‘cricca’ di Renzi.
La società è la ‘Mantellate Nove Srl’, che si occupa di forniture di servizi agli studi legali, di cui è socio anche l’assessore al lavoro del Comune di Firenze e segretario fiorentino del Pd Federico Gianassi. L’amministratore delegato della società, inoltre, è Emanuele Boschi, fratello di Maria Elena ministra per le Riforme istituzionali. Lovadina succede a Lorenzo Becattini, divenuto (guarda caso) parlamentare del Partito democratico.
Bonifazi e il Pd, se ci riescono, spieghino questa nomina e i criteri ai quali è stata ispirata se non a quelli legati alla volontà di occupare e controllare il potere in ogni sua espressione.