venerdì 21 agosto 2015

A Vada abusivi come nel Far West: dotiamo gli agenti di armi adeguate

Mercoledì sera a Vada dopo un sequestro da parte di vigili urbani e guarda di finanza di merce contraffatta, un gruppo di immigrati ha protestato scatenando violenza in mezzo alla gente, spaccando oggetti e ribaltando cassonetti dei rifiuti, riuscendo poi ad andarsene senza essere identificati, fermati o espulsi.Un episodio inqualificabile e inaccettabile, una vera e propria situazione da Far West. I vu cumprà si ribellano contro le forze dell'ordine e se ne vanno via vittoriosi. Tutto questo continuerà a succedere fino a che non si darà alle forze dell’ordine la possibilità di utilizzare le armi da fuoco per intervenire in caso di aggressione.
Il buonismo della sinistra ha portato nel nostro paese una situazione di illegalità diffusa dalla quale difficilmente potremo tornare indietro se non si decide rapidamente di cambiare rotta. 
In un Paese serio un episodio del genere non può accadere, da noi invece accade che ad essere umiliate sono le forze dell’ordine, mentre gli abusivi restano liberi di violare le regole, certi di rimanere impuniti.
La sinistra non si stupisca se la gente non ne può più di queste situazioni; le istituzioni la smettano di accusare la destra di fomentare la violenza e intervengano per tutelare la legalità e la sicurezza dei cittadini perbene.