martedì 25 agosto 2015

Maltempo in Toscana: allagamenti prevedibili, la Regione è responsabile

Se tutti i soldi utilizzati in questi anni per ripagare i danni del maltempo fossero stati impiegati nella messa in un lavoro serio sicurezza del territorio adesso probabilmente non staremmo parlando di esondazioni, allagamenti e interruzioni alle linee di collegamento, con conseguenti pesanti disagi per i cittadini. Nessuno vuol negare l'eccezionalità dei fenomeni piovosi, ma ciò non esclude che quella di questi giorni è l'ennesima emergenza annunciata e dimostra tutta l’inadeguatezza delle politiche messe in campo dalla Regione.

Ogni volta che arriva il maltempo siamo a parlare di emergenze idriche, città, strade e linee ferroviarie in tilt. 
La Toscana è certamente una delle regioni che ne soffre di più: un motivo ci sarà pure. In realtà in tutti questi anni poco o niente si è fatto dal punto di vista del rischio idrogeologico per evitare questi problemi, così com’è mancata nelle città come Pisa la manutenzione ordinaria delle fognature. 
Ormai l’allerta meteo è diventato solo uno strumento per consentire alla Regione di mettere le mani avanti e non essere accusati di impreparazione e pressappochismo. Il governatore Rossi la smetta di dare la colpa soltanto ai cambiamenti climatici e di giocare al piccolo geologo sulla pelle dei toscani ; servono subito azioni ed investimenti efficaci per minimizzare il rischio dei cittadini della nostra Regione.