mercoledì 23 settembre 2015

Debiti Chil: Regione chiede restituzione, famiglia Renzi ha truffato le istituzioni

La Regione Toscana, in seguito alla risposta del governatore Rossi di stamattina al "question time" in aula, ha chiesto di fatto che la famiglia Renzi restituisca i 263mila euro di debiti coperti con una garanzia concessa da Fidi Toscana. Questo significa che la famiglia Renzi, tramite l'azienda Chil, ha tentato di truffare le istituzioni: grazie alle nostre denunce si avvia un percorso che dovrà riportare i soldi nelle casse pubbliche.

 Se la Regione vuol dimostrare di essere credibile ed intraprendere seriamente il percorso indicato dal governatore Rossi, è necessario che si costituisca parte lesa nei procedimenti sul fallimento della Chil; solo così ci si potrà rivalere sul 'ramo sano' dell'azienda (come accaduto per il pagamento del Tfr a Renzi per il periodo in cui è stato Presidente della Provincia prima e Sindaco poi, che di quell'azienda era all'epoca l'unico dirigente) e ottenere il denaro sottratto ai cittadini.
Un'azione necessaria anche per il Fondo Centrale di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha erogato la cifra di 236mila euro lo scorso 30 ottobre 2014, con Matteo Renzi già insediato a Palazzo Chigi. In pratica Renzi dovrebbe rivalersi, come capo del governo italiano, in tribunale contro l'azienda di cui era dirigente. Alla faccia del conflitto d'interesse.
Su questa vicenda è emersa una serie di irregolarità e incongruenze, a partire dal fatto che Fidi Toscana ha accettato di garantire un mutuo ad un'azienda femminile (concedendolo all'80% anziché al 60%), nonostante la concessione del mutuo datata luglio 2009 riporti la firma di Tiziano Renzi quale responsabile dell'azienda. Adesso il quadro è chiaro anche per le istituzioni la famiglia Renzi - grazie all'aiuto di Marco Lotti, papà di Luca sottosegretario alla Presidenza del Consiglio - ha indebitamente soffiato 263mila euro di soldi dei cittadini.
Staremo alle calcagna della Regione perché faccia fino in fondo il suo dovere per ottenere davvero la restituzione.

(Il comunicato ufficiale del Consiglio regionale con le parole del Governatore Enrico Rossi 
Il mio video di denuncia
Renzi e Lotti. Una brutta storia di debiti e bande familiari ai vertici del Governo.
Come i Renzi e i Lotti hanno fottuto i soldi degli italiani. )








)