mercoledì 2 settembre 2015

Unar: Renzi cannona la Meloni come King Yong i ministri in Corea

Giorgia Meloni ha ricevuto una lettera da parte dell'Ufficio antidiscriminazioni razziali. Renzi cannona l'opposizione come Kim Yong-un fa in Corea con i propri ministri. Il governo usa la censura per fare politica. 
E’ una vergogna che ad un esponente politico di qualsiasi orientamento, per di più parlamentare eletto dai cittadini e leader nazionale di un partito, venga ammonito ufficialmente da un ufficio della Presidenza del Consiglio dei Ministri per le opinioni espresse.
L’Ufficio antidiscriminazioni è una struttura inutile che va chiusa immediatamente. Il governo di centrodestra che nel 2003 creò l'organismo per iniziativa dell'allora Ministro Prestigiacomo commise un errore. L’Ufficio è pagato con i soldi pubblici e non può permettersi di intervenire, come sta facendo, nei confronti di opinioni legittimamente espresse: io stesso sono stato destinatario di due lettere dal tono ancora più severo come ‘reprimenda' per alcune iniziative promosse sul tema dell’immigrazione. 
Non possiamo accettare una cosa del genere proprio da un rappresentante del governo, che sul tema ha messo in atto politiche fallimentari.
In Italia ad essere discriminati sono proprio gli italiani ai quali non vengono riservati i privilegi di cui beneficiano i profughi che arrivano nel nostro Paese.