mercoledì 4 novembre 2015

La scampagnata (a spese nostre) dei dirigenti ASL nel resort del Senatore PD.

Questa settimana ho presentato in Consiglio un'interrogazione sulla scampagnata di 117 dirigenti Asl nel resort il Coccio del renzianissimo senatore Pd Marcucci.
La scampagnata è stata organizzata dal servizio sanitario toscano con la scusa di formare i dirigenti, tramite giochi motivazionali e cacce al tesoro. Il costo complessivo? Oltre 95mila euro dei cittadini toscani.

Perché è stato scelto un resort di lusso per il "summit"? Se proprio doveva essere un resort di lusso, perché proprio quello del renziano Marcucci? Su quali criteri è stata fatta questa scelta?
Sarà anche un caso, ma pare un regalo confezionato ad hoc per il senatore Pd, utilizzando risorse pubbliche.
In un momento buio per la sanità toscana, con tagli alle risorse, reparti ospedalieri che chiudono, sempre meno servizi per i disabili, liste d'attesa interminabili per banalissimi esami, la Asl spreca denaro pubblico per una due-giorni "formativa" per i propri dirigenti, dall'amico del Pd. E' indecente.
L'Assessore Saccardi ha difeso la scelta delle ASL, rispondendo alla mia interrogazione, e ha assicurato che la scelta del resort era motivata da scelte logistiche. Ci credete?