lunedì 28 dicembre 2015

Smog: dal Pd solo una finta lotta all’inquinamento

Le amministrazioni di sinistra fingono di combattere lo smog con i ridicoli blocchi del traffico, quando ogni giorno, con leggi per favorire gli amichetti del Pd, si rendono responsabili dell’aumento dell’inquinamento atmosferico. 
Il governatore Enrico Rossi è ipocrita, bugiardo e inadeguato quando si vanta, con la legge 21 del 2012, di aver reso inedificabili le aree a rischio idraulico , si dimentica di dire che nella stessa legge il Pd ha permesso di costruire gli inquinanti inceneritori in deroga proprio nelle aree ad alto rischio idraulico. 
In quel momento si doveva permettere agli amici di partito di costruire Selvapiana in provincia di Firenze e l’inquinamento poteva passare in secondo piano. Il piano poi è persino naufragato per l’incapacità di governo della sinistra. 
Ho presentato una proposta di legge sulla sicurezza idraulica per modificare l’articolo 2 comma 2 punto B della legge ed eliminare fra le strutture realizzabili nelle aree a rischio idraulico quelle per “lo stoccaggio, il trattamento, lo smaltimento ed il recupero dei rifiuti”. 
Come sempre a pagare sono i cittadini toscani, costretti ai disagi dei blocchi del traffico sotto le feste, mentre ogni regalia viene concessa per soddisfare gli amici degli amici; a Rossi, Nardella e agli amministratori ingordi non interessa tutelare i cittadini ma accontentare le manie di potere della sinistra a qualsiasi costo, persino la salute pubblica. 
Il Partito democratico tolga la maschera e racconti la verità: i blocchi non risolveranno niente e serviranno solo a lavare la coscienza di chi gestisce il potere in modo scellerato e irresponsabile.