martedì 12 gennaio 2016

Banca Etruria: da Regione Toscana a Td Group? 850mila euro in due anni

Negli ultimi due anni la Regione Toscana ha erogato alla Td Group, società perquisita nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Arezzo su Banca Etruria, almeno 850mila euro per forniture e formazione nel campo della digitalizzazione telematica. 

Alla luce della consulenza per ottenere finanziamenti dalla banca che sarebbe stata pagata da Td Group allo studio commercialisti di Luciano Nataloni, ex consigliere dell'istituto di credito oggi indagato, il Presidente della Regione Enrico Rossi chiarisca i rapporti che ci sono fra la società e la Regione Toscana. 

Non vorremmo che i finanziamenti di Banca Etruria a Td Group, che hanno contribuito al crack pagato con i soldi dei risparmiatori, fosse servito a finanziare le attività dei dirigenti del Partito democratico. 
Sul tema ho presentato un'interrogazione alla giunta regionale per chiedere se "se nella partnership con la Regione Toscana la Td Group ha avuto collaborazioni economiche e, in caso di risposta affermativa, di quale entità e in quante e quali circostanze questa partnership si è sostanziata" e "a quanto ammonti, in totale, la cifra erogata negli ultimi dieci anni dalla Regione Toscana per beni, servizi, o qualsiasi altra fornitura".

A quanto pare sono molto forti i legami fra il Pd e la Td Group, la cui sede è stata visitata in campagna elettorale da alcuni esponenti della sinistra. Occorre fare luce completa sul giro economico, in particolare sulla destinazione dei 5,6 milioni che sarebbero stati erogati da Banca Etruria, e che avrebbero così contribuito a causare la perdita dei risparmi per migliaia di persone. Mentre la Magistratura indaga sul conflitto d'interessi enorme che esiste fra Nataloni, Rosi e le aziende fra i cui soci figurano anche esponenti vicini al cerchio renziano, dal padre Tiziano Renzi al primo finanziatore Andrea Bacci, è doveroso che la Regione e il Partito democratico spieghino quali siano i loro legami con questa società.


IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE:

Firenze, 12 gennaio 2016


Interrogazione a risposta scritta (ai sensi dell’art. 174 del regolamento interno)

Oggetto: legami Td Group, Pd e Regione Toscana


Il sottoscritto consigliere

Ricordato:

- che tra le società perquisite nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Arezzo su Banca Etruria figura la Td Group;

- che la Td Group, insieme ad altre società, ha contribuito alle perdite di patrimonio che hanno condotto al commissariamento dell’istituto di credito;

- che Banca Etruria, attraverso un’operazione condotta da Luciano Nataloni, ex consigliere di amministrazione dell’Istituto di credito, avrebbe destinato alla Td Group un finanziamento di 5,6 milioni di euro;


- che Luciano Nataloni, indagato dalla procura di Arezzo, avrebbe guidato l’operazione di finanziamento di Banca Etruria alla Td Group e avrebbe ricevuto, dalla stessa società, un compenso per una consulenza affidata a uno studio di commercialisti da lui guidato;

- che soltanto in Toscana sarebbero almeno 35mila i risparmiatori che hanno visto i propri risparmi andati in fumo dopo il decreto “salva-banche” del governo, conseguente ai finanziamenti “allegri” e mai restituiti erogati dalla banca.

Visto:

- che negli ultimi due anni la Regione Toscana ha erogato alla Td Group almeno 850mila euro per forniture e formazione nel campo della digitalizzazione telematica;

- che la sede della Td Group è stata visitata in campagna elettorale da alcuni esponenti del Partito democratico.

Interroga il Presidente della Regione per sapere:

- quali tipologie di rapporto ci sono fra la Td Group, la Regione Toscana e il Partito Democratico;

- se nella partnership con la Regione Toscana la Td Group ha avuto collaborazioni economiche e, in caso di risposta affermativa, di quale entità e in quante e quali circostanze questa partnership si è sostanziata;

- a quanto ammonti, in totale, la cifra erogata negli ultimi dieci anni dalla Regione Toscana per beni, servizi, o qualsiasi altra fornitura alla Td Group.

Giovanni Donzelli