giovedì 7 gennaio 2016

Casentino, Santa Mama: cantiere disastro, l'assessore Ceccarelli dov'è?

Oggi ho fatto visita ai cantieri per la realizzazione della variante di Santa Mama (Arezzo) accompagnato dal portavoce provinciale del partito Federico Dini.
Le parole degli amministratori della sinistra sulla ripartenza dei lavori per la variante di Santa Mama non ci rassicurano affatto. 
I lavori sono fermi da troppo tempo mentre sul contenzioso in corso con le ditte è buio totale. 

Vogliamo sapere se ci sono stati degli errori di progettazione, visto che il cantiere si è ormai trasformato in una piscina. L'assessore Ceccarelli, competente in materia, tiene così poco al suo territorio? 

Presenterò un’interrogazione per chiedere i chiarimenti, oltre che per conoscere i tempi di conclusione dei lavori e i costi complessivi dell’opera, dopo le dichiarazioni del presidente della provincia Roberto Vasai che ha annunciato l’imminente firma dell’accordo per riprendere i lavori della variante di Santa Mama sulla Sr 71.

E’ dal 2012 che assistiamo ad uno stucchevole balletto messo in scena dalla sinistra sui tempi di realizzazione e sui finanziamenti di quest’opera. I lavori si sarebbero dovuti concludere entro il 2013 e invece siamo ancora qui a discuterne. 
I cittadini vogliono certezze e vogliono sapere quando potranno usufruire di questa opera strategica per la viabilità del Casentino e hanno diritto di conoscere i costi che ha dovuto sopportare la collettività per il suo lungo iter. 
Di fronte al lievitare dei tempi e dei costi a cui abbiamo assistito finora siamo scettici; ci auguriamo che si faccia al più presto luce sull'ennesima opera dalla storia infinita.