martedì 19 aprile 2016

Forteto: il Pd vuole insabbiare, con la Regione socia la commissione inchiesta è inutile

Oggi in apertura di seduta dell'aula, il Consiglio ha respinto la mia richiesta di comunicazione da parte della giunta sul legame fra la partecipata della Regione Agriambiente Mugello e la cooperativa "Il Forteto".
Se il Partito democratico ritiene insignificante la partecipazione della Regione tramite Agriambiente Mugello nelle quote della cooperativa 'Il Forteto', come ha sostenuto in aula il presidente della commissione d'inchiesta sul Forteto Paolo Bambagioni, perché ha respinto la mia richiesta per far riferire la giunta in aula sulla questione? 
Se non ha niente da nascondere la Regione non si arrocchi sulle sue posizioni e sgomberi il campo da qualsiasi dubbio cedendo la partecipazione. Siamo stufi della volontà di insabbiare la verità sulla vicenda Forteto da parte della maggioranza, e siamo stupiti che questa volontà arrivi adesso anche da Bambagioni. Se queste sono le modalità e le condizioni per noi la commissione d'inchiesta non ha più senso. 

Anche se si trattasse di un solo centesimo di partecipazione la Regione non può permettersi di stare in una cooperativa dove si sono verificati abusi e maltrattamenti gravissimi, in una storia che ha danneggiato la stessa immagine della Toscana.
E' un fatto paradossale anche perché la Regione si è costituita parte civile sulla vicenda. Il presidente della Regione Enrico Rossi si è presentato in commissione non facendo neanche cenno alla questione. Se si è trattato di una svista si può ancora rimediare, ma se il Pd ne era a conoscenza si tratterebbe di un fatto gravissimo che farebbe mancare le condizioni da parte nostra per proseguire il percorso condiviso nella ricerca della verità sul Forteto.