lunedì 24 ottobre 2016

Baraccopoli nella sporcizia a Rovezzano: rom irregolari nel racket del rame

Questa mattina con Francesco Torselli, capogruppo in comune di Fratelli d'Italia, e Giovanni Gandolfo, coordinatore cittadino di FDI, abbiamo fatto un sopralluogo a Rovezzano.
Sono senza documenti, irregolari sul territorio nazionale e accampati in baracche di fortuna in mezzo ad una vera e propria discarica abusiva. Vivono insieme ad un cane mordace che fa da guardia all'area abusiva che sorge a Rovezzano, Firenze Sud, accanto ad un'area verde vicino alla palestra Virgin e alla discoteca Otel. 
L'amministrazione comunale non può tollerare una situazione del genere: chiediamo un intervento immediato per ripristinare la legalità a tutela dei cittadini che vivono e frequentano la zona e che quotidianamente segnalano timori e disagi.

Queste persone hanno confessato candidamente di vendere rame per sopravvivere, purtroppo non è la prima volta che ci troviamo di fronte ad una situazione simile. Alcune settimane fa proprio in questo insediamento è divampato un incendio dai rifiuti che riempiono l'area, spento soltanto grazie all'intervento dei vigili del fuoco. 
Secondo ciò che hanno riferito i rom, nei giorni successivi ha fatto visita nella zona anche la polizia municipale: nessuno è però intervenuto per bonificare l'area ed intervenire nei confronti di chi non è in possesso di regolari documenti. 
Non è accettabile che in mezzo alla città sorgano baraccopoli di questo genere, denunceremo il fatto nelle assemblee cittadina e regionale, è una vergogna che queste cose vengano tollerate.