mercoledì 12 ottobre 2016

Immigrati: proposta Taglia-business arriva in Sardegna e Piemonte

La legge parlamentare d'iniziativa regionale "taglia-business" sull'immigrazione si allarga a macchia d'olio: dopo averla presentata in Consiglio regionale della Toscana oggi sono stato a Cagliari con il nostro consigliere regionale Paolo Truzzu, insieme ad altri consiglieri di centrodestra, il quale l'ha depositata anche in Sardegna.
Domani presenteremo la legge in Piemonte e la prossima settimana in almeno altre due regioni. Vogliamo che la nostra iniziativa per obbligare i soggetti che si occupano di accoglienza a rendicontare le spese venga accolta: chiedere trasparenza sui soldi pubblici che spendiamo per l'immigrazione è un dovere morale, prima che un'azione politica.

In ogni regione troviamo un motivo in più per avvalorare la nostra tesi, come ha ricordato oggi Paolo Truzzu, in Sardegna negli ultimi due anni sono sbarcati 15mila immigrati, una vera e propria invasione se si considera che in quella regione sono soltanto 16 su 377 i comuni che contano più di 15mila abitanti. 
In Italia il business dell'accoglienza costerà nel 2016 ben 4 miliardi di euro: non è accettabile che si antepongano le esigenze economiche delle cooperative che gestiscono una grande fetta dell'accoglienza a quella dei cittadini italiani.
Siamo convinti che fermando il business riusciremo anche a limitare il fenomeno degli sbarchi incontrollati.


Per firmare la proposta di legge vai su: www.leggeimmigrati.it