martedì 11 ottobre 2016

Mancata distribuzione pasti in day hospital: grazie a interrogazione servizio torna a normalità

Ai pazienti che sono in day hospital del reparto di reumatologia erano stati negati i pasti ai quali hanno diritto. A loro dicevano che era a causa dei tagli ma dopo la brutta figura e la nostra interrogazione parlano di disagi temporanei.
Grazie alla nostra interrogazione la distribuzione dei pasti tornerà a funzionare regolarmente.
Anche se Fratelli d'Italia in Consiglio regionale è all'opposizione, si riesce a fare qualcosa di buono.



QUI DI SOTTO IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE E LA RISPOSTA DELL'ASSESSORE SACCARDI:


Interrogazione a risposta scritta
(Ai sensi dell’art. 174 del regolamento interno)
Oggetto: MANCATA DISTRIBUZIONE PRANZO DAY HOSPITAL REUMATOLOGIA

Il sottoscritto consigliere
Premesso:
- che il day hospital è ricovero diurno in cui il paziente rimane nella struttura solo il tempo necessario per accertamenti, esami o terapie senza occupare un posto letto;

- che il ricovero in regime di day hospital prevede la possibilità di consumazione del vitto.
Visto:
- che presso il reparto Reumatologia e Medicina di Villa Monna Tessa, si effettua il day hospital per i pazienti affetti da patologie reumatologiche ad andamento cronico e si eseguono terapie infusionali e medicazioni per il trattamento delle lesioni cutanee,
- che il pranzo deve essere distribuito ai pazienti che fanno una terapia infusionale superiore alle quattro ore.

Considerato:
- che alcuni pazienti non avrebbero ricevuto il pasto, sebbene siano stati sottoposti ad una terapia trasfusionale superiore alle quattro ore.

Interroga il Presidente della Regione per sapere:
- quali sono le modalità per determinare la distribuzione del pasto in regime di day hospital;
- in quali reparti in regime di day hospital viene distribuito il pasto;
- le motivazioni per cui i pazienti in regime di day hospital del reparto di reumatologia non avrebbero ricevuto il pasto dovuto.

Consigliere Giovanni Donzelli