lunedì 6 febbraio 2017

Mps: chiarezza sul debito, la Regione audisca le partecipate

Ho formulato una richiesta alla commissione controllo del Consiglio regionale della Toscana per audire i massimi rappresentanti delle società partecipate della Regione Toscana che risulterebbero nella lista dei debitori insolventi di banca Monte dei Paschi. 
La richiesta è per il presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai, quello di Fidi Toscana Lorenzo Petretto e per l'Amministratore unico di Terme di Chianciano Immobiliare Massimiliano Galli. Chiediamo in questo modo che si faccia chiarezza sulle indiscrezioni emerse sulla stampa rispetto al coinvolgimento di alcune società nel debito Mps, pensiamo che sia doveroso che i massimi responsabili delle società di cui la Regione fa parte siano chiamati a riferirne. 

La richiesta è stata formalizzata oggi: crediamo che sia indispensabile che i cittadini sappiano di eventuali insolvenze che arrivano da società con una partecipazione pubblica. La Regione ha il dovere di chiedere chiarezza su questo punto: non può passare inosservato il fatto che un'istituzione partecipi con denaro pubblico o con un diritto di voto ad organismi che hanno di fatto provocato il buco di bilancio di Mps per cui il governo italiano ha recentemente varato un fondo di salvataggio da 20 miliardi di euro. In alcune di queste partecipate, tra l'altro, è socio a sua volta il Monte dei Paschi. Noi pensiamo che si debba voltare pagina senza indugi su un sistema prono agli interessi delle banche, ci auguriamo che su questo anche il Partito democratico faccia la sua parte.