venerdì 3 febbraio 2017

Stamani sopralluogo a Sant'Antonino, urge soluzione contro degrado


Stamani ho fatto un sopralluogo all'ex ospedale Sant'Antonino di Fiesole con Alessandro Monnetti, portavoce territoriale di Fratelli d'Italia. Tremila metri quadri di immobile abbandonato da 20 anni.


Eppure sorge in una posizione bellissima a Fiesole, con un vista spettacolare su Firenze. Ecco l'esempio dello spreco della Asl di Firenze: la Regione Toscana l'ha inserito nel piano delle alienazioni
e a parole sostiene di volerlo vendere, ma dall'altro lato gioca a melina con il Comune senza garantire nei fatti le condizioni necessarie a mandare in porto l'operazione.
Mura che cadono a pezzi, oggetti abbandonati, sporcizia e incuria rischiano di peggiorare le condizioni dell'immobile e di complicare ancora di più il suo riutilizzo.


L'ex ospedale versa ancora in condizioni di abbandono e incuria più totale, un immobile dal quale la Asl potrebbe ricavare risorse importanti da reinvestire in servizi sanitari per i cittadini in un periodo di tagli come quello che viviamo da anni. 
Dopo non essere riusciti a garantire la realizzazione di una struttura sanitaria, adesso siamo al muro contro muro fra Regione e Comune sulla futura destinazione urbanistica dell'area. 

Chiediamo agli attori in campo di convocare al più presto un tavolo per trovare urgentemente una soluzione.
Ci batteremo perché le risorse che ne saranno ricavate vengano utilizzare per il consolidamento e il potenziamento del presidio di Camerata che sorge e poche centinaia di metri.