mercoledì 15 febbraio 2017

Strutture residenziali sperimentali per disabili, interrogazione in Regione

Sono stati avviati dei progetti di sperimentazione riguardanti strutture residenziali per disabili, anziani e minori, i quali avranno scadenza il prossimo 31 marzo. 
Ho presentato un'interrogazione scritta per chiedere, al termine dei progetti, dove verranno collocate queste persone, considerato che per le persone portatrici di disabilità si riscontra ancora un’insufficiente strutturazione dei servizi e delle azioni tese a contrastare esclusioni, nonché degli interventi che mirino a rimuovere gli ostacoli di ordine culturale, strutturale e materiale per il raggiungimento dell'autonomia e inclusione nella società civile. 
Ho chiesto anche al Presidente del Consiglio Regionale se si intende valutare l'opportunità di entrata a regime dei progetti.


QUI DI SEGUITO IL TESTO DELL'INTERROGAZIONE:

Alla c.a. del Presidente del Consiglio Regionale

SEDE

Interrogazione a risposta scritta

(Ai sensi dell’art. 174 del regolamento interno)

Oggetto: scadenza termini sperimentazioni strutture residenziali per disabili

Il sottoscritto consigliere


Ricordato:

- la delibera GRT n. 594/2014 con la quale è stato approvato un avviso pubblico a presentare manifestazioni di interesse all’attivazione di progetti sperimentali innovativi in materia di percorsi assistenziali per anziani, disabili e minori;

- la delibera GRT n. 401/2015 avente per oggetto: “DGRT 594/2014 ‘Area Disabilita’- Percorsi di autonomia per Disabili Adulti’- Approvazione proposte progettuali”.


Considerato:

- la delibera GRT n. 107/2016 avente per oggetto: “DGRT n. 594/2014: Avviso pubblico a presentare manifestazioni di interesse per l’attivazione di progetti sperimentali innovativi in materia di percorsi assistenziali per anziani, disabili e minori. Proroga sperimentazioni” con cui si dispone di allineare i termini di scadenza delle sperimentazioni di strutture residenziali a carattere sociale e socio sanitario, fissando nella data del 31 marzo 2017 il termine massimo per la durata dei relativi progetti.

Interroga il Presidente della Regione per sapere:

- come si intenda intervenire alla scadenza dei termini dei progetti, considerato che per le persone portatrici di disabilità si riscontra ancora un’insufficiente strutturazione dei servizi e delle azioni tese a contrastare processi di esclusione o di istituzionalizzazione, nonché degli interventi tesi a rimuovere gli ostacoli di ordine culturale, strutturale e materiale per il raggiungimento dell'autonomia e inclusione nella società civile;

- se, alla scadenza dei termini, si intenda valutare l’opportunità di entrata a regime dei progetti.

Consigliere Giovanni Donzelli