mercoledì 12 aprile 2017

Pistoia, Istituto Petrocchi occasione persa. La Regione non chiede i soldi

Con la votazione espressa dal Consiglio regionale il Partito democratico ha chiuso la porta all'accesso ai finanziamenti statali per la realizzazione dei nuovi locali del liceo artistico Petrocchi di Pistoia. E' l'ennesima occasione persa dalla Regione, che si è dimostrata completamente inadeguata a risolvere una vicenda allucinante, che vede centinaia di studenti costretti a studiare in condizioni inaccettabili. L'assemblea regionale ha espresso voto contrario alla mia mozione presentata, sulla base di una lettera inviata nei giorni scorsi dal Ministero dell'Istruzione alla Provincia, in cui si indicava la Regione come soggetto che, entro il 30 aprile, avrebbe dovuto richiedere i finanziamenti per i nuovi locali.

Il voto contrario significa che la Regione non chiederà i 10 milioni dichiarati disponibili dal Miur per l'istituto pistoiese, una competenza strettamente regionale che si è deciso di far cadere con una scelta assurda. Lo è anche alla luce del fatto che lo stesso assessore Vittorio Bugli, in aula, ha manifestato la disponibilità a spostare temporaneamente gli studenti nell'ex sede del Provveditorato regionale agli studi.
La decisione del Pd ignora le esigenze degli studenti preferendo privilegiare logiche strumentalmente politiche, pur di non votare una proposta delle opposizioni la Regione perde un'occasione e lascia tutte le incognite per i ragazzi del Petrocchi.



QUI DI SEGUITO IL TESTO DELLA MIA  MOZIONE:

Al Presidente del Consiglio Regionale

S E D E

MOZIONE

ai sensi dell’art. 175 Reg. Int.

OGGETTO: in merito al Liceo artistico statale Policarpo Petrocchi di Pistoia

IL CONSIGLIO REGIONALE

PRESO ATTO

Della mozione n.571, approvata all’unanimità dal C.R. in data 9 novembre 2016, nella quale si impegnava la Giunta regionale:

- a fornire ogni supporto utile all’Amministrazione Provinciale di Pistoia affinché, nel rispetto delle rispettive competenze, questa possa perseguire con la massima efficacia il superamento dell’attuale situazione di grave disagio, per gli studenti e il corpo docente del Liceo Artistico Statale “Policarpo Petrocchi” di Pistoia;

- in concreto, a facilitare il confronto di tutti i soggetti che potrebbero avere ruolo nella soluzione del problema, organizzando un tavolo istituzionale con gli uffici provinciali, l’ufficio scolastico regionale, il dirigente del Liceo “Petrocchi” e gli uffici regionali competenti.

Della nota di attuazione della suddetta mozione, nella quale l’Assessore regionale competente confermava la volontà di fornire ogni supporto utile all’Amministrazione Provinciale di Pistoia affinché questa possa risolvere le attuali problematiche del Liceo Artistico statale Petrocchi, ribadendo:

- la propria disponibilità ad organizzare e coordinare un tavolo tecnico istituzionale con gli uffici provinciali, l’Ufficio scolastico regionale, il Dirigente del Liceo Petrocchi e gli uffici regionali competenti;

- le difficoltà riscontrate nella soluzione di utilizzare i locali attualmente occupati dall’Ufficio Scolastico regionale a Pistoia quale sede del Liceo sono dovute alla ricerca di una soluzione per il nuovo collocamento dell’Ufficio scolastico regionale;

Che, dopo la suddetta nota di attuazione, non è pervenuta a codesta assemblea nessun altro tipo di informazione ufficiale in merito all’avanzamento dell’impegno regionale previsto nella mozione n.571;

CONSIDERATO

Che da quanto abbiamo appreso il Presidente della Provincia di Pistoia Vanni ha inoltrato, in data 1/02/2017, al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca edall’Assessorato all’Istruzione della Regione Toscana, ‘una richiesta di intervento straordinario’ per l’edilizia scolastica della Provincia di Pistoia, stimato in 10 MILIONI di euro, lamentandosi delle sempre minori risorse dell’Ente Provincia, esprimendo preoccupazione, in particolare, per le condizioni di insufficienza di aule in cui versa il Liceo Petrocchi;

Che il Presidente della Provincia Vanni, nella suddetta richiesta, non fa, però riferimento nè agli sviluppi del tavolo tecnico istituzionale, né alla soluzione dello spostamento del Ufficio Scolastico regionale quale razionale soluzione per l’imminente problema di spazi per il Liceo Petrocchi, come richiamato nella nota di attuazione pervenuta a codesta assemblea da parte dell’Assessorato regionale,

APPRESO

Che la segreteria del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha ricordato al Presidente Vanni, in una missiva del 23.03-2017 che:

- le risorse nazionali, destinate all’edilizia residenziale scolastica sono vincolate alle procedure previste dalla normativa e, in particolare, dall’art.10 del decreto-legge n.104 del 2013 e dal successivo art1, commi 160 e seguneti, della legge n.107 del 2015;

- il MIUR non può intervenire discrezionalmente sulle diverse segnalazioni che pervengono da territori o enti locali perché le risorse e i contributi statali gestiti dal Ministero sono vincolati alla programmazione triennale dell’edilizia scolastica;

- per accedere ai contributi statali, gli enti locali proprietari degli edifici adibiti ad uso scolastico devono segnalare alla Regione di appartenenza l’esigenza di ottenere finanziamenti in materia di edilizia scolastica;

- le Regioni predispongono annualmente i piani regionali e li trasmettono al MIUR;

VISTO

Che le Regioni dovranno trasmette al MIUR il piano 2017 per l’edilizia scolastica, aggiornato, entro il 30 aprile 2017;

RIBADITO

Che l’Assessore regionale all’Istruzione Grieco si era preso l’impegno, senza evidentemente darli seguito, di fornire ‘ogni supporto utile all’Amministrazione provinciale di Pistoia affinchè possa risolvere le attuali problematiche del Liceo Artistico statale Petrocchi”;

Che l’Assessorato regional, ricorda nella sua nota di attuazione, che le difficoltà di utilizzare i locali attualmente occupati dall’Ufficio Scolastico regionale a Pistoia quale sede del Liceo Petrocchi erano dovute principalmente alla ricerca di una soluzione per il nuovo collocamento della sede provinciale dell’Ufficio Scolastico regionale;

VALUTATO

il fallimento degli impegni presi dalla Giunta regionale a seguito della mozione n.571 approvata all’unanimità sulla questione del Liceo Petrocchi;

IMPEGNA CONCRETAMENTE IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE E L’ASSESSORE COMPETENTE

Ad attivarsi presso l’Amministrazione provinciale per fornire ogni supporto, anche tecnico, affinché venga predisposto un piano economico per i lavori di adattamento dei locali dell’Ufficio scolastico regionale ad aule per il Liceo Petrocchi;

Ad inserire le risorse necessarie suddette, entro il 30 Aprile 2017, nel Piano dei lavori per Edilizia scolastica da trasmettere al MIUR, come suggerito dallo stesso Ministero nella sua risposta all’Amministrazione provinciale;

A dare mandato agli uffici regionali, tempestivamente, di effettuare una verifica degli immobili regionali disponibili locati a Pistoia, che possano costituire una soluzione di nuovo collocamento della sede provinciale dell’Ufficio Scolastico regionale;

Giovanni DONZELLI