mercoledì 25 marzo 2015

Benedizione negata a scuola: offesa alla nostra cultura.

Vietare ad un parroco la benedizione di una scuola è un'offesa alla cultura e alle tradizioni dell'Italia, gli oltranzisti del laicismo la facciano finita di gestire le scuole come fossero casa loro. quanto avvenuto all'istituto comprensivo di Roccastrada, dove da tre anni il consiglio d'istituto consente la sola benedizione della presidenza e della segreteria, negando quella delle classi è indecente
Il parroco si è persino rassegnato a non chiedere neanche di poter benedire le aule, questi sono i paradossi causati da chi preferisce estremizzare il laicismo fino al punto di autocensurarsi vietando ciò che in tutte le altre è vista come una cosa normale. Questa vicenda ha una rilevanza simbolica che i dirigenti scolastici non possono fingere di ignorare, frutto di un anticlericalismo che farebbe sorridere se non fosse avvenuto sotto gli occhi dei ragazzi. Che esempio dà, quella scuola se chiude le porte in faccia a un parroco?.