lunedì 26 giugno 2017

BALLOTTAGGI: VINCE CENTRODESTRA CHE NON FA SCONTI A RENZI O GRILLO

La grande affermazione di Fratelli d'Italia a Pistoia con Alessandro Tomasi ci dice che la formula vincente per il centrodestra, in Toscana come altrove, è presentare candidati dal basso, radicati sul territorio e vicini ai cittadini. A Pistoia, che negli ultimi 70 anni era stata governata sempre dalla sinistra, ha vinto il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia. Lo schema giusto è quello indicato da Giorgia Meloni: basta sconti o strizzate d'occhio a Renzi o a Grillo.

Con questo schema siamo pronti a candidarci a governare la Regione e la nazione, i cittadini ci chiedono questo e noi dobbiamo rispondere alle loro aspettative. Sarebbe una scelta politicamente incomprensibile se dopo questo risultato ci fosse chi, nel centrodestra, continuasse a strizzare l'occhio agli altri.


Questa mattina abbiamo fatto una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato gli eletti di Fratelli d'Italia in Consiglio comunale a Pistoia, oltre al portavoce provinciale di Fratelli d'Italia Patrizio La Pietra e al neo-sindaco di Abetone-Cutigliano e coordinatore nazionale di "Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni" Diego Petrucci. "E' stata una campagna elettorale estenuante ma bellissima - ha detto La Pietra - vicina alla gente e ai suoi problemi: ha vinto un candidato sindaco che ha saputo ascoltare i cittadini e un partito che ha mostrato una proposta nuova e piena di entusiasmo". "Tomasi è l'amico di una vita, sono felicissimo ed emozionato per la sua elezione - ha detto Petrucci - sarà bellissimo collaborare con lui da collega sindaco. La spinta di questa vittoria è molto simile all'ondata del 1994: sta a noi dimostrare coi fatti le capacità di governo che abbiamo senza commettere gli stessi errori che hanno sporcato quell'epoca".